Perdita capelli in allattamento: cause e rimedi

Nel precedente articolo abbiamo parlato dei rimedi per evitare la caduta dei capelli in autunno. Vsto che però la perdita di capelli è un problema molto frequente e non solo stagionale, è bene sapere che colpisce tantissime persone, di ambo i sessi anche le persone durante l’allattamento.

Ci sono vari livelli di gravità: perdita occasionale di pochi capelli, perdita più frequente in determinate zone, caduta frequente che riguarda tutto il cuoio capelluto e che può portare anche alla tanto temuta alopecia.

Ci sono numerosi fattori di rischio che possono causare ciò, come la sbagliata alimentazione, periodo di forte stress psicoemotivo, patologie esistenti, periodo di allattamento ecc.
Soffermiamoci proprio su quest’ultimo aspetto, ovvero perché le neo mamme durante la fase di allattamento perdono capelli e quali sono i principali rimedi che si possono adoperare.

Perché cadono i capelli alle neo mamme

Tantissime neo-mamme sono preoccupate per i propri capelli. In effetti, anche la scienza afferma che esiste una correlazione tra l’allattamento e la perdita di capelli. Ma perché si verifica ciò?

Gli estrogeni sono ormoni che rivestono una grande importanza per la vita del capello, regolandone il ciclo. Si alterneranno fasi di crescita, chiamate anagen, e fasi di caduta chiamate telogen. Generalmente, il 90% dei capelli dell’intero cuoio capelluto si trovano sempre in fase di crescita, mentre il restante 10% cade per poi essere sostituito. Studi scientifici hanno dimostrato che mediamente si perdono circa 100 capelli al giorno.

Durante la fase di gravidanza e quella immediata post parto, si verificano degli estremi di queste fasi. Nello specifico, durante la gravidanza gli estrogeni, provenienti maggiormente dalla placenta, tendono a intensificare notevolmente la fase di anagen, ovvero di crescita dei capelli. Non è un caso che durante i mesi antecedenti al parto si tende ad andare con maggiore frequenza dalla parrucchiera.

Al contrario, durante il periodo di allattamento c’è un evidente e netto calo degli estrogeni e di conseguenza si noterà un notevole aumento di capelli che cadono durante l’allattamento, specialmente di quelli con maggiore lunghezza.

E’ comunque corretto specificare che l’allattamento non causa ciò in modo diretto, ma viene utilizzato per indicare il periodo nel quale si verifica questo fenomeno.

Rimedi per la perdita di capelli in allattamento

Non esistono particolari o specifici trattamenti chimici o farmacologici per evitare completamente la fase di telogen, visto che si tratta di una situazione fisiologica e quindi naturale di per sé.
Alcune indicazioni che possono essere utili in minima parte per cercare di rendere più forti i capelli sono:

  • evitare di asciugarli con il phone troppo caldo;
  • non lavarli troppo frequentemente;
  • pettinarli delicatamente e con un giusto pettine;
  • allontanarsi dalle fonti di stress psicoemotivo, prendendosi momenti di relax;
  • seguire una dieta sana ed equilibrata;
  • evitare di farsi troppo spesso code di cavallo o legarsi i capelli, per non stressarli eccessivamente.

Come già accennato, si trattano di consigli da poter seguire, che potranno leggermente ridurre la quantità di capelli che cadono in questa normale fase fisiologica del corpo.
Se si vuole invece una soluzione più concreta, in quanto non si sopporta di vedere giornalmente perdere capelli, sono due i rimedi principali che si possono optare: assumere un determinato integratore per migliorare la resistenza, usare una lozione per capelli o tagliarseli e optare per un taglio corto. Soffermiamoci meglio su questi tre aspetti, molto diversi tra di loro ma comunque con la loro utilità.

L’integratore per la caduta dei capelli post parto

Una dieta sana e bilanciata, con tutti i nutrienti necessari, può sicuramente aiutare a prevenire la caduta dei capelli durante la fase di allattamento. Spesso, però, non si riesce effettivamente a integrare tutti i macro e micronutrienti necessari, e pertanto diventano molto utili gli integratori alimentari.

Nello specifico, per rendere i capelli più sani e forti e quindi evitare la loro caduta, è importante assumere la giusta dose di antiossidanti, vitamine e minerali, di solito nutrienti contenuti in frutta, verdura e legumi.

Un esempio è il resveratrolo, un antiossidante utile per avere una folta chioma, capelli sani e robusti ed evitare il più possibile la perdita dovuta al calo di estrogeni durante questa fase.
Studi scientifici hanno riportato che un’altra sostanza molto utile per ciò è il lievito di birra, con ottime proprietà per il cuoio capelluto.

Ovviamente, prima di iniziare un percorso con un integratore è consigliato consultare il proprio medico di base, che valuterà il caso specifico e consiglierà anche quello più utile ed adeguato.

Tagliare i capelli in allattamento

Una soluzione alternativa, più drastica ma anche sicura, è quella di tagliarsi i capelli lunghi durante la fase di post parto, optando per un taglio corto. Sicuramente per chi porta da sempre folte e lunghe chiome può sembrare una decisione difficile, ma è molto conveniente, anche approfittandone per testare nuovi look.
Bisogna considerare anche alcuni altri benefici che questo rimedio può portare:

  • ci si potrà concentrare completamente sul proprio figlio/a, evitando ulteriore stress psicoemotivo derivante dal pettinarsi e vedere cadere giornalmente grandi quantità di capelli;
  • si asseconda il desiderio di cambiamento, provando uno stile completamente nuovo ma che col tempo può piacere;
  • i tempi di lavaggio e, soprattutto, di asciugatura saranno notevolmente diminuiti, e ciò è sicuramente un pregio da non sottovalutare.

Rinfoltire la chioma con lozioni per capelli

L’ultimo rimedio è quello di utilizzare delle specifiche lozioni anticaduta per capelli. Sono preparati liquidi che vengono applicati direttamente sul cuoio capelluto, apportando vari benefici senza nessun effetto collaterale, che può invece manifestarsi se si usano determinati farmaci.

Una delle migliori lozioni per prevenire la caduta dei capelli anche in fase di allattamento, è Foltina Plus, un innovativo prodotto che sembra essere molto ricercato dagli utenti, ma del quale non ne conosciamo l’efficacia.

Sempre leggendo i vari blog che trattano la promozione di questa lozione anticaduta, notiamo che è stata creata a partire da ingredienti completamente naturali, senza nessun tipo di trattamento chimico. Nello specifico, è composta dall’arginina, dalla serenoa e dal fieno greco, tutti elementi con spiccati benefici per la salute del cuoio capelluto, rinforzando la salute dei capelli e prevenendone la caduta.