Alla scoperta della guava, il superfrutto per la nostra salute

La scorsa settimana abbiamo partecipato al matrimonio di un caro amico e, come molti sapranno, il ricevimento di nozze nel Sud Italia è sinonimo di ottimo ma anche abbondante cibo. Dopo varie e gustose pietanze – e dopo alcune ore a tavola – siamo giunti ai dolci e alla frutta. Con nostro grande stupore, in mezzo a pezzi di ananas, melone, uva, arance e frutti comuni vari, abbiamo scorto un frutto a cui non riuscivamo a dare un nome. Cosicché, spinti dalla curiosità, abbiamo chiesto a uno dei camerieri in sala di quale frutto si trattasse (non prima di averlo addentato e gustato come si deve).

Il giorno successivo abbiamo smosso i nostri contatti e chiesto alcune informazioni su questo interessante frutto dal nome esotico (e non solo), scoprendo tante cose utili su di esso. Stiamo parlando della guava, frutto tropicale ricco di sostanze nutritive di alto profilo.

Conosciamolo meglio.

guava-interno-esterno
Nella foto, una guava tagliata a metà e una intera

 

Caratteristiche e proprietà della guava

Con il suo sapore unico, il gusto particolare e le sue caratteristiche, la guava è un frutto di qualità per chi intende preservare la propria salute senza rinunciare alla bontà.

Presenta una forma rotonda, ovoidale, simile alla pera. È lunga circa 5-10 cm e pesa da 50 a 200 grammi. Esistono diversi tipi di coltura della guava, che possono variarne il sapore e il colore della polpa (rossa, bianca, gialla o rosa). È prodotto da un arbusto tropicale sempreverde, di altezza inferiore alla media, che ha origine in America centrale ma che prospera in climi sia umidi e secchi, riuscendo a tollerare brevi periodi di ondate di freddo (ma non eccessivo).

Botanicamente, questo meraviglioso albero appartiene alla famiglia delle Myrtaceae e il suo nome scientifico è Psidium guajava. La sua capacità di adattamento in ambienti non tropicali lo rendono un prodotto facilmente commerciabile.

Benefici per la salute

Antitumorale e antiossidante

La guava è un frutto a basso contenuto di calorie e grassi, ma ricco di vitamine essenziali, minerali e antiossidanti poli-fenolici e composti flavonoidi, che svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione dei tumori, nel rallentamento fisiologico dell’invecchiamento, nella cura delle infezioni. È ricco di fibra dietetica solubile, il che lo rende un buon lassativo. Inoltre, proprio grazie alle fibre contenute in essa, la guava aiuta a proteggere la mucosa del colon, diminuendo il tempo di esposizione a sostanze tossiche di questo importante tratto dell’apparato digerente.
Ricca di vitamina C e A

La guava è un’ottima fonte di antiossidanti della vitamina-C: 100 grammi di guava fresca forniscono ben 228 mg di questa vitamina, più di 3 volte la dose giornaliera consigliata. La polpa subito sotto la buccia è la parte più ricca di vitamina C, con livelli eccezionalmente elevati rispetto alla polpa cremosa interiore. Pensate quanto possa risultare importante il consumo di un frutto come la guava: è ormai assodato (lo dicono anche diversi studi scientifici) che mangiare regolarmente frutta ricca di vitamina C aiuta il corpo umano a sviluppare resistenza agli agenti infettivi, ai radicali liberi e ad altre sostanze che causano il cancro. Inoltre, il consumo di frutta come la guava è necessario per la sintesi del collagene all’interno del corpo: il collagene è una delle principali proteine strutturali presenti nel corpo umano ed è necessaria per l’integrità di vasi sanguigni, pelle, organi e ossa.

La guava è anche una fonte importante di vitamina A e flavonoidi come beta-carotene, licopene, luteina e cripto xantina, noti per avere proprietà antiossidanti e quindi essenziali per la salute ottimale dell’organismo. In più, la vitamina A è necessaria per mantenere sane la mucosa e la pelle. Molti di voi sanno che il consumo di frutta ricca di carotene è utile a proteggere dai tumori ai polmoni e alla cavità orale e la guava sembra la soluzione ideale per il necessario apporto di sostanze come quelle citate pocanzi: 100 grammi di guava rosa, per esempio, forniscono 5204 milligrammi di licopene, quasi il doppio della quantità presente nei pomodori.

guava-interno-esterno-1
Guava tagliate a metà

Per il cuore e la pressione

La Guava rappresenta anche una ricca fonte di potassio, contenuto in quantità maggiore rispetto ad altri frutti come le banane, famose proprio per il potassio. Tale sostanza, infatti,  è una componente importante dei fluidi cellulari e aiuta il controllo della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna.
La guava, inoltre, è una fonte moderata di vitamine del complesso B (tra cui acido pantotenico, niacina, vitamina B6, vitamina E e K),di minerali come magnesio, rame (necessario per la produzione di globuli rossi) e manganese.

Conclusioni

Ora ci aspettiamo che tutti voi andiate dal vostro fruttivendolo di fiducia a fare incetta di guava. Scherzi a parte, a noi è rimasto subito impresso questo frutto tropicale non molto comune sui banconi dei mercati nostrani, ma reperibile presso i fruttivendoli e i supermercati più forniti.

Ah, ci dicono anche che esiste il tè di guava: proveremo anche quello e vi faremo sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *