Perché utilizzare la coppetta mestruale: 5 pratici motivi

La coppetta mestruale (nota anche come coppetta igienica) si sta man mano diffondendo anche nel nostro Paese.
Utilizzata già da diversi anni in tutta Europa, sono tante le donne che ogni giorno la scelgono per 5 buoni motivi: risparmio, facilità di utilizzo, sicurezza, igiene e rispetto dell’ambiente.

Analizziamo, uno ad uno, i 5 motivi per cui la coppetta mestruale è meglio dell’assorbente.

Risparmio economico

Pubblicità

banner300x250-coppetta-mestruale

Durante tutta la vita, una donna consuma in media circa 12mila assorbenti. Se pensiamo che una sola confezione di assorbenti costa dai 3 ai 6 euro e confrontiamo la loro durata con quella di una sola coppetta igienica (utilizzabile per diversi anni), è facile comprendere quanto è possibile risparmiare con l’acquisto di una sola coppetta mestruale, il cui costo non supera i 20 euro.

Facilità di utilizzo

L’utilizzo della coppetta è molto semplice, soprattutto per le donne che hanno confidenza con il loro corpo: non si corre il rischio di inserirla in modo errato e dopo le prime volte, inserimento ed estrazione diventeranno routine. D’altronde, il corretto posizionamento della coppetta igienica offre la comodità che le donne necessitano durante il periodo mestruale, soprattutto coloro che non vogliono rinunciare all’attività sportiva e al movimento in genere.

Sicurezza

Per quanto riguarda la sicurezza, il consiglio è quello di scegliere coppette igieniche in silicone medicale: tale materiale, infatti, riduce al minimo il rischio di allergie e garantisce una durata maggiore del prodotto, oltre a una maggiore resistenza alle operazioni di sterilizzazione (la coppetta mestruale, infatti, va sterilizzata sicuramente al primo utilizzo e alla fine di ogni ciclo).

Igiene

L’igiene è uno dei motivi che più interessa le donne ma è anche quello che causa dubbi e riserve. Fughiamo ogni dubbio: la coppetta è decisamente più igienica degli assorbenti e il perché è presto detto: utilizzando questi ultimi, la pelle resta a contatto con il sangue per diverse ore. Stesso discorso va fatto per i tamponi, che invece restano a contatto con le pareti vaginali.
Al contrario di assorbenti e tamponi, la coppetta mestruale impedisce il contatto prolungato del sangue con pelle e pareti vaginali ed evita, in tal modo, la proliferazione batterica.
Ecco perché viene consigliata a coloro che soffrono di candida o altre micosi ricorrenti, ma anche alle donne allergiche ai materiali degli assorbenti. Inoltre, l’utilizzo della coppetta crea una specie di effetto sottovuoto che evita la formazione di odori sgradevoli che si possono presentare durante il ciclo.

Impatto ecologico

Molto importante anche il contributo che, attraverso l’uso della coppetta mestruale, si può dare alla salvaguardia dell’ambiente. Saranno contente tutte le donne che si sentono ambientaliste e sono praticano con rigore a raccolta differenziata: gli assorbenti non sono facilmente smaltibili e se consideriamo il numero medio di assorbenti utilizzati nel corso della vita da una donna (senza considerare le confezioni), si capisce come un oggetto come la coppetta mestruale non grava sull’ambiente.

Perché utilizzare la coppetta mestruale

Perché utilizzare la coppetta mestruale: 5 pratici motivi

Coppetta mestruale: 5 buoni motivi per cui utilizzarla al posto dell’assorbente.
Perché utilizzare la coppetta mestruale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *