7 consigli per uscire indenni o quasi dalle abbuffate di Natale

Dicembre, si sa, è il mese delle grandi abbuffate, soprattutto durante le festività natalizie quando, inesorabili, ci aspettano pranzi, cene, cenette, cenoni e via dicendo.

Appuntamenti tavola irrinunciabili, per carità: pensiamo alle cene di lavoro, per esempio; a quelle con gli amici di sempre, con i compagni della palestra, con i clienti, le rimpatriate con parenti lontani. Per non parlare, poi, delle colossali abbuffate dei giorni di Natale e Capodanno.

Come tutti gli anni, insomma, si prevedono giornate interminabili seduti a tavola, durante le quali i commensali facilmente perdono la cognizione del tempo, in un continuo ed estenuante mangiare.

Gli alibi per alleviare i nostri sensi di colpa sono tanti; al contrario, sono poche le attenuanti per giustificare i pasti sempre più frequenti, lunghi e pesanti, senza contare gli innocenti sgarri che ci concediamo solo perché convinti che, tanto, solo a Natale abbiamo la possibilità di mangiare tante cose buone tutte insieme.

Siamo davvero sicuri che non c’è via di scampo alla quantità industriale di cibo che consumiamo a Natale? Sebbene siamo quasi vittime della tradizione, è pur vero che siamo sempre tentati dal consumare pasti laboriosi o spuntini non programmati: ovviamente questi sgarri non ci aiutano per niente, anzi… Ad aggravare la situazione vi è il fatto che ci viene difficile non accettare una prelibatezza o darci un limite a tavola.

Insomma, solo un miracolo ci farà arrivare a fine mese senza aver sgarrato a tavola e, cosa più improbabile, non aver preso un solo chilo! È in questo momento che dobbiamo combattere la nostra fragile indole a lasciarci tentare dalle tante cose buone che ci attendono a tavola, facendoci trovare pronti e determinati a concederci solo pochi momenti di follia alimentare a tavola, cercando di limitare i danni

 

7 consigli utili per mantenere la linea anche a Natale

Per affrontare al meglio questo periodo, ecco 7 consigli per limitare al massimo i problemi di linea e salire sulla bilancia senza troppi sensi di colpa:

  1. È importante non saltare i pasti, soprattutto lo spuntino e la merenda: anche se tanto denigrati, in realtà questi break alimentari – fatti in orari consoni e soprattutto con alimenti sani – aiutano a farci sentire sazi ed evitare di arrivare a tavola super affamati.
  2. Prima di iniziare la cena o il pranzo, mangia sempre una porzione di verdura: essa ci dà un senso di sazietà che limita gli eccessi a tavola.
  3. Evita i fuori pasto e metti un freno alle tentazioni. Devi sapere che spesso mangiucchiamo anche se non abbiamo fame: ciò fa sì che consumiamo più cibo di quanto necessario e, di conseguenza, ingrassiamo.
  4. Tra un pasto e l’altro, concediti delle lunghe passeggiate. Anzi, se puoi anche prima delle abbuffate a tavola, fai attività fisica: aiuta a smaltire i grassi in eccesso o, per lo meno, a mantenere costante il peso forma.
  5. Se a preparare i pasti sei tu, allora scegli alimenti con basso contenuto di grassi e prediligi una cottura salubre al forno o alla griglia invece che la frittura.
  6. Bevi acqua! Una corretta idratazione è indispensabile per l’equilibrio del fisico; soprattutto, a tavola evita bevande eccessivamente zuccherate.
  7. Buonsenso a tavola. Capiterà sicuramente di sgarrare (concesso solo in questo periodo) ma è necessario ritornare subito sulla retta via, prima che l’eccesso di cibo diventi un abitudine. Armati di buona volontà e di tanta consapevolezza a tavola: non può che aiutarti a rimanere in linea!

 

Questi 7 accorgimenti ti saranno utili per affrontare al meglio queste intense giornate di proteine, carboidrati e zuccheri a volontà.

Buone feste!

Dott.ssa Benedetta Tarasco
Nutrizionista