5 colori del benessere per il nostro organismo

Avete mai sentito parlare dei 5 colori del benessere?

Si tratta non solo di un marchio registrato dall’Unione Nazionale tra le Organizzazioni dei Produttori Ortofrutticoli, Agrumari e di Frutta in Guscionato per garantire qualità, provenienza e rintracciabilità della frutta e della verdura italiana ma anche –soprattutto,diremmo – di utili consigli sul consumo quotidiano di frutta e verdura per mantenerci in forma e conservare un buono stato di salute ed è questo l’aspetto che ci ha incuriosito e che vogliamo approfondire in questo articolo.

Come molti di sanno, infatti, il consumo regolare di frutta e verdura riduce di molto il rischio di patologie croniche. Organismi internazionali come la FAO e l’OMS, per esempio, consigliano il consumo di almeno 400 grammi di frutta e verdura al giorno, possibilmente in cinque diversi momenti della giornata. Non solo: il benessere psicofisico si raggiunge variando giorno per giorno la scelta di frutta e verdura, assicurando al nostro organismo il fabbisogno giornaliero di determinate sostanze.

Tutto ciò è reso possibile proprio dal consumo di prodotti ortofrutticoli freschi raggruppati secondo i colori che li contraddistinguono (da qui la suddivisione dei 5 colori del benessere): il bianco, il blu-viola, il giallo-arancio, il rosso e il verde.

Scopriamo insieme ognuno di questi colori del benessere.

I 5 Colori del benessere

Gruppo bianco

Il bianco fa riferimento a ortaggi e verdure quali aglio, cipolla, cavolfiori, sedano (a cui abbiamo dedicato un intero articolo), finocchio, funghi, mele, pere, porri. Frutti e verdure appartenenti a questo gruppo rinforzano il tessuto osseo e i polmoni, prevengono patologie cardiovascolari e aiutano a combattere i tumori.

Il composto fitochimico (sostanza che si trova naturalmente nelle piante) tipico di frutti e verdure bianche è la quercetina , antiossidante nemico dei tumori. Inoltre, tali prodotti contengono anche isotiocianati, che aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare, e sono ricchi di fibre, di sali minerali come il potassio e di vitamine, in particolare la vitamina C.

Grupp blu-viola

Di questo gruppo fanno parte frutti e verdure come fichi, frutti di bosco, melanzane, prugne, radicchio e uva nera.
Questi prodotti aiutano a prevenire i tumori e le patologie cardiovascolari, combrattono le patologie della circolazione del sangue, della fragilità capillare grazie alle antocianine. Sono utili anche nella prevenzione dell’aterosclerosi, inibiscono l’aggregazione piastrinica e migliorano la funzione visiva.
Tra i prodotti del gruppo blu-viola, il ribes e il radicchio sono ottimi antiossidanti poiché ricchi di vitamina C e protagonisti nella formazione della carnitina e del collagene.

I frutti di bosco, invece, curano la fragilità dei capillari e prevengono le infezioni del tratto urinario.
Nel gruppo blu-viola ci sono prodotti ricchi di fibra e di carotenoidi, elementi utili a prevenire e combattere i tumori, le patologie cardiovascolari, ictus, cataratta, invecchiamento cellulare, patologie neurodegenerative e invecchiamento cutaneo.

Uno degli alimenti più interessanti di questo gruppo è il radicchio, il quale contiene beta-carotene, che interviene nella crescita, nella riproduzione e nel mantenimento dei tessuti, nella funzione immunitaria e nel meccanismo della visione. Il radicchio, poi – come fichi, ribes, more e prugne – contiene anche il potassio, che aiuta a proteggere il tessuto osseo e diminuisce il rischio di patologie cardiovascolari e ipertensione. Di magnesio sono ricche anche le melanzane. I frutti di bosco, invece, aiutano a mantenere l’intestino sano grazie alla loro fibra solubile, che regola l’assorbimento degli altri cibi e alimenta la flora microbica intestinale.

Gruppo rosso

Nel gruppo del colore rosso sono presenti frutti e verdure quali anguria, arancia rossa, barbabietola rossa, ciliegia, fragola, pomodoro, ravanello, rapa rossa.
Questi prodotti naturali sono in grado di ridurre il rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari, oltre a proteggere il tessuto epiteliale. Agiscono come potenti  antiossidanti, soprattutto grazie alla presenza di due composti fitochimici: il licopene e le antocianine. Mentre il primo – di cui sono ricchi pomodori e angurie – aiuta a combattere particolari tumori (al seno e alle ovaie nelle donne e alla prostata negli uomini), le antocianine (presenti, ad esempio, nell’arancia rossa) rappresentano un utile alleato nel trattamento delle patologie dei vasi sanguigni, della fragilità capillare, nella prevenzione dell’aterosclerosi procurata da alti livelli di colesterolo, nell’inibizione dell’aggregazione piastrinica e nel potenziamento della vista.
I prodotti naturali facenti parte del gruppo rosso contengono la vitamina C (in particolare fragole e arancia rossa) e aiutano anche a stimolare le difese immunitarie, cicatrizzare le ferite e incrementare l’assorbimento del ferro contenuto nei vegetali.

Gruppo giallo-arancio

In questo gruppo troviamo albicocche, arance, carote, clementine, kaki, limoni, mandarini, meloni, nespole, nettarine, peperoni, pesche, pompelmi e zucche: questi alimenti evitano il rischio di sviluppare tumori e patologie cardiovascolari, potenziando anche la vista e prevenendo l’invecchiamento cellulare.
Il beta-carotene è sicuramente il composto fitochimico tipico di questo colore: è caratterizzato da una potente azione provitaminica e antiossidante e ci protegge dal danno dei radicali liberi. Viene assorbito con i grassi e – se assunto con gli alimenti – non porta al sovradosaggio, come può succedere con un eccessivo uso di integratori.
 

Per prevenire la formazione di vari tipi di tumore, il giallo-arancio ha a disposizione i flavonoidi, che agiscono principalmente a livello gastro-intestinale, neutralizzando la formazione di radicali liberi o catturandoli prima che possano danneggiare altre molecole.
Nella squadra del giallo-arancio il peperone, il limone e l’arancio, sono ricchi di vitamina C e sono potenti antiossidanti; contribuiscono, inoltre, alla produzione del collagene ed è scientificamente provata anche l’azione protettiva delle antocianine, composti fitochimci con proprietà antinfiammatorie, antitumorali e anticoagulanti presenti in grande quantità nelle arance.

Gruppo verde

Di questo gruppo fanno parte asparagi, bieta, agretti, broccoli e broccoletti, basilico, carciofi, cavoli, cetrioli, cicorie, cime di rapa, indivia, kiwi, lattuga, prezzemolo, rughetta, spinaci, uva, zucchine. Il colore verde è dato dalla presenza di clorofilla, potente antiossidante. Gli ortaggi a foglia verde sono una grande fonte di acido folico e di folati , che consentono di prevenire aterosclerosi e incompleta chiusura del canale vertebrale dei neonati durante la gravidanza.

Il carotenoide, altro composto fitochimico tipico di questo gruppo, aiuta il nostro organismo a prevenire molti tipi di tumore e a proteggerlo dalle patologie coronariche. Sempre i carotenoidi sono responsabili della vista, dello sviluppo delle cellule epiteliali e difendono anche dall’invecchiamento.
Nel verde c’è anche il magnesio, un minerale con tante qualità importanti per il metabolismo dei carboidrati e delle proteine, che regola anche la pressione dei vasi sanguigni e la trasmissione dell’impulso nervoso. Il magnesio dà un grande aiuto al nostro benessere stimolando l’assorbimento del calcio, del fosforo, del sodio e del potassio.

Altre proprietà benefiche di frutte e verdure del gruppo verde sono la presenza di tanta vitamina C (soprattutto inbroccoli, prezzemolo,  spinaci e kiwi) che favorisce anche l’assorbimento del ferro contenuto nella frutta e nella verdura ed è un potente antiossidante poiché protegge dai radicali liberi (associati allo sviluppo di malattie cardiovascolari, neurologiche, tumori e dall’invecchiamento precoce).

Conclusioni

Dovremmo colorare le nostre giornate – soprattutto le nostre tavole – con questi 5 colori del benessere, facendoli diventare il nostro arcobaleno quotidiano per la cura dell’organismo.

Gli input e i consigli contenuti in questo articolo sono sufficienti a partire con un consumo sano e quotidiano di frutta e verdura, ma se volete approfondire la conoscenza dei 5 colori del benessere – e dei relativi prodotti – vi consigliamo di partire dal sito 5coloridelbenessere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *